Project cargo da record con Cometto MSPE

L’azienda italiana di ingegneria Fagioli S.p.A. ha recentemente eseguito l’imbarco di due corpi in pressione nel porto di Venezia.

Si tratta del più importante project cargo mai realizzato a Marghera.

I due reattori di hydrocracking sono stati costruiti dall’azienda italiana ATB Riva Calzoni negli stabilimenti di Roncadelle e Venezia, per un totale di più di 3000t.

Successivamente è stato eseguito il trasporto dai due siti di produzione al porto, da dove sono poi salpati alla volta della Nigeria con destinazione la prima raffineria privata del paese della società Dangote Refining Ltd.

Ciascuno dei 2 componenti (pressure vessel), tra i più grandi mai prodotti al mondo per il settore petrolchimico, pesa 1535 tonnellate e misura 60 metri di lunghezza. Tutto ciò fa segnare un record per lo scalo, dal quale non erano mai stati effettuati imbarchi di tali dimensioni.

Il progetto di trasporto dei reattori di siti produttivi al terminal marittimo è stato eseguito da Fagioli S.p.A. Nel rispetto delle restrizioni del carico ammesso a terra, sono stati impiegati 72 assi di Cometto MSPE 40t. In totale, sono stati realizzati 2 convogli di SPMT (semoventi modulari a sterzatura elettronica), ciascuno lungo più di 60 metri, largo 8,5 metri, per un’altezza di 10 metri.

Cometto MSPE è in grado di movimentare qualunque tipologia di carico, senza limiti di portata o dimensione, offrendo le migliori manovrabilità ed efficienza. La totale intercambiabilità e la possibilità di espandere la flotta qualora necessario sono sempre garantite per venire incontro ad ogni esigenza del Cliente.

Share onLinkedIn