Il ruolo cruciale di MTH45 nello stoccaggio di coils

Nello stabilimento d Arcelor-Mittal di Brema, oltre 6.000 coils di acciaio vengono stoccati su una superficie di 12 ettari.

Affinché tutto ciò funzioni senza intoppi, l’azienda Schultze Steel Service utilizza una flotta di carri cavalieri. Da poco si sono aggiunti due nuovi veicoli speciali Cometto MTH45.

“Lavoriamo a questo importante progetto fin dal 2019 e abbiamo superato il difficile processo di selezione fornitori”, afferma Joachim Kolb, Sales Manager dell’azienda Cometto, descrivendo la fase preliminare. “Qui il nostro ufficio tecnico ha dimostrato di che pasta è fatto. Praticamente siamo partiti da un foglio di carta bianco e abbiamo messo in piedi un carro cavaliere ad alta tecnologia.”

Riduzione delle vibrazioni di guida

Nello specifico si tratta di una Ferrari tra i carri cavalieri. Non solo perché è di colore rosso e viene dall’Italia, ma soprattutto perché, con una tara di 43 tonnellate, il veicolo raggiunge una velocità massima di 25 chilometri all’ora. Anche con un carico utile di 45 tonnellate e un peso complessivo di 88 tonnellate, è in grado di raggiungere una velocità ragguardevole di 10 km/h, grazie a un motore diesel con una potenza di 500 CV.

Nella cabina di guida completamente vetrificata, un sedile a sospensione pneumatica assicura il massimo comfort possibile. “Poiché i veicoli vengono impiegati in azienda nei 3 turni lavorativi e i percorsi da effettuare presentano condizioni superficiali impegnative, utilizziamo la sospensione pneumatica brevettata Cometto”, afferma Fabrizio Lippi, Direttore Tecnico di Cometto, descrivendo il know-how applicato per assicurare un maggiore comfort. “In questo modo filtriamo l’80 percento delle vibrazioni più estreme durante la guida sui dossi. Questo protegge sia le attrezzature tecniche che – cosa ancora più importante – la schiena dei conducenti.”

Magliette commemorative come ringraziamento

Frank-Peter Haase, Direttore di Stabilimento presso Schultze Steel Service e alcuni collaboratori hanno visitato lo stabilimento di Cometto per il collaudo del secondo MTH45. “In quella circostanza abbiamo sorpreso il team di Cometto”, afferma ridendo sotto i baffi, e spiega: “Dopo la messa in servizio della prima macchina a Brema, siamo rimasti entusiasti sotto tutti gli aspetti. Come souvenir di questo progetto, abbiamo realizzato delle magliette commemorative che in seguito abbiamo distribuito a ogni collaboratore Cometto. La gioia era palpabile da entrambe le parti.”

Joachim Kolb è rimasto completamente soddisfatto del risultato ottenuto: “Il motto generale di Cometto è: ‘Diciamo ciò che facciamo – facciamo ciò che diciamo!’ Proprio questo principio è stato attuato al 100 % in questo progetto.” Un altro effetto positivo seppur secondario del nuovo acquisto: dopo un breve tempo di rodaggio, il Cliente ha potuto riscontrare che il consumo di carburante si è ridotto del 30 % rispetto alle macchine impiegate precedentemente. “Grazie a ulteriori risparmi nella manutenzione, possiamo auspicare che potremo rifornire la Schultze Steel Service anche in futuro con i nostri veicoli … propelled to the MAX. Un cordiale ringraziamento va a Stefan Schultze e a Frank-Peter Haase, nonché a l’intero team coinvolto, per aver scelto Cometto come partner e per averci dato fiducia. Vi auguriamo sempre Buon Viaggio!“

Il ruolo cruciale di MTH45 nello stoccaggio di coils
Il ruolo cruciale di MTH45 nello stoccaggio di coils
Il ruolo cruciale di MTH45 nello stoccaggio di coils
Il ruolo cruciale di MTH45 nello stoccaggio di coils
Share onWhatsAppLinkedIn