Intervento di riparazione per uno yacht da 1.100 tonnellate

Quando una nave esce dall'acqua, sono necessarie complesse operazioni logistiche.

Questo yacht viene portato a terra per un intervento di manutenzione. Una convoglio semovente di 40 assi lo preleva e lo movimenta in sicurezza su terreni a lui inusuali.

L’operazione è organizzata dalla nota azienda TER (Gruppo Piccini). TER è specializzato nella movimentazione dei prestigiosi mega-yacht “Made in Italy”. La nave oggetto del trasporto ha un peso di 1.100 tonnellate.

La dislocazione dei moduli SPMT questa volta è stata piuttosto insolita. Nella parte posteriore della nave, sono stati assemblati due convogli con 14 assi MSPE ciascuno abbinati in configurazione side-by-side. Nella parte anteriore del carico, tre moduli a 4 assi sono posizionate perpendicolarmente per realizzare una piattaforma più grande che garantisca la migliore stabilità. Cinque Power pack forniscono la potenza necessaria per muovere il convoglio. In questo modo lo yacht viene trasportato dal pontile galleggiante al cantiere per la riparazione.

Questa soluzione ottimamente bilanciata di TER supera la prova a pieni voti. I semoventi modulari Cometto MSPE eccellono grazie alla loro buona maneggevolezza, alla modularità e alla robustezza del telaio. La serie MSPE è disponibile con diverse capacità di carico che vanno da 40t fino a 70t per linea d'assi.

Questo yacht viene portato a terra per un intervento di manutenzione. Una convoglio semovente Cometto SPMT di 40 assi lo preleva e lo movimenta in sicurezza su terreni a lui inusuali.
La dislocazione dei moduli Cometto SPMT questa volta è stata piuttosto insolita.
Share onLinkedIn